Immagine non trovata

Anche quest’anno la Polizia Locale Terre Roveresche organizza incontri e percorsi di educazione stradale rivolti alle scuole dell’infanzia ed  a quelle primarie e secondarie di primo grado presenti sul territorio.
 
Si tratta di incontri finalizzati alla sensibilizzazione e alla trasmissione dellacultura sulla sicurezza stradale, in ottemperanza all’art. 230 del Codice della Strada ed al Decreto emanato dal Ministero della Pubblica Istruzione che prevede lo svolgimento di attività obbligatorie nelle scuole.
Nel quadro delle iniziative previste dalla normativa, sono stati fissati i seguenti obiettivi comuni a tutti i percorsi in oggetto:
 - illustrare i fattori di rischio dell’ambiente strada
 - impartire i concetti di base della sicurezza stradale
 - approfondire la normativa in tema di circolazione stradale
 - promuovere la cultura della legalità
 - avvicinare i giovani alle istituzioni e, in particolar modo, alla Polizia Locale
Tutti i corsi sono gratuiti
È possibile aderire ad uno o più progetti scaricando e trasmettendo l’apposito modulo presente all'interno di ogni singolo progetto.

PROGETTI


"INSTRADA" è un progetto rivolto alla scuola dell’infanzia ed alle classi prime, seconde e terze della scuola primaria che prevede:
• lezione d’aula nella quale vengono fornite nozioni di base sull’educazione stradale;
• uscita sul territorio nelle adiacenze della scuola e sperimentazione sul campo delle nozioni acquisite in aula. I bambini avranno, inoltre, il compito di “multare” eventuali automobilisti trasgressori;
Far conoscere il quartiere e spiegare ai bambini come comportarsi in situazioni di difficoltà costituiscono l’obiettivo aggiunto che caratterizza questo progetto. 
L’insegnante dovrà predisporre il materiale didattico necessario all’iniziativa:
1 cartello stradale “obbligo di direzione”
1 cartello stradale “senso vietato”
1 cartello stradale “pericolo bambini”
1 cartello stradale “STOP”
1 semaforo
Ogni bambino dovrà, inoltre, avere due biglietti. Nel primo devono essere riportate le seguenti indicazioni: “MULTA – PROMETTO DI NON FARLO PIU’“. Deve essere inoltre riportato un disegno raffigurante un faccina arrabbiata. Il secondo biglietto deve riportare la seguente dicitura: “BRAVO AUTOMOBILISTA” .
Si tratta di corsi a cadenza settimanale con una durata di 2 incontri di 1 ora ciascuno.
I corsi prevedono l’utilizzo di apparecchiature multimediali quali LIM, computer con proiettore, ecc. e si baseranno sui seguenti temi:
• concetto di regola
• concetto di sicurezza stradale
• il rischio e il pericolo
• ambiente stradale
• norme di comportamento dei pedoni e dei ciclisti
• segnaletica stradale

"INBICI" è un progetto rivolto alle classi quarte e quinte della scuola primaria di educazione stradale dedicato agli studenti che, con la propria bicicletta, circoleranno all’interno del quartiere in cui è situata la scuola accompagnati da istruttori di educazione stradale. La finalità è educare gli studenti ad una mobilità cittadina sostenibile, imparando ad utilizzare la bicicletta nel rispetto delle norme del codice della strada.
Gli obiettivi sono:

  • un uso consapevole della bicicletta, riconoscendo ed interpretando il significato della segnaletica stradale, con applicazione pratica delle regole
  • la conoscenza del proprio quartiere (e le eventuali criticità rilevate)
  • il rispetto degli spazi pubblici

Le uscite verranno programmate a partire dal mese di aprile. Si tratta di incontri a cadenza settimanale con durata di 2 incontri di 1 ora ciascuno. Un incontro sarà teorico e l’altro pratico (uscita in bici).

RISPETTA LE REGOLE" è un’iniziativa rivolta alle scuole dell’infanzia e primarie che si prefigge di aiutare i ragazzi a comprendere l’utilità delle regole e riflettere sulle conseguenze dei comportamenti scorretti posti in essere con intenzionalità, superficialità o inesperienza. 
Il fine che alimenta e anima questo progetto è quello ditrasmettere la cultura della sicurezza e della legalità e diffondere valori come giustizia, onestà, non violenza, rispetto dell’altro, convivenza civile: tappe indispensabili del percorso che conduce verso la creazione di una cittadinanza consapevole, attiva e responsabile.
L’offerta formativa è articolata in un unico incontro di circa 1 ora; ciascun insegnante può scegliere il focus dell’incontro barrando, nel modulo di prenotazione, l’iniziativa scelta.

"RISPETTA L’ALTRO" è un'attività rivolta alle scuole secondarie di primo grado che parte da una breve ma fondamentale introduzione del concetto di regola, diritto e dovere, attraverso la quale il bambino è accompagnato alla comprensione dell’art. 3 della Costituzione italiana che raccoglie il fondamento dell’assunto della legalità: vivere nel rispetto di tutti.
Partendo da questo concetto di base, verranno affrontati anche argomenti attuali, quali i rischi derivanti da un uso improprio della tecnologia (smartphone, social network, internet).
Particolare attenzione e rilevanza verrà data alle varie forme di sopraffazione fra ragazzi,  cercando di far capire la sottile linea di demarcazione oltre la quale lo “scherzo” diventa atto di bullismo vero e proprio.
I ragazzi sono chiamati ad interrogarsi anche su cos’è il bullismo e qual’ è il “confine” che separa uno scherzo pesante da un reato.
L’incontro, condotto in forma interattiva, prevede momenti di discussione alternati a brevi proiezioni di filmati a tema, mirati a stimolare il dialogo ed il confronto.
Gli episodi di bullismo, oggi ancora più amplificati dall’uso di internet e dei social network  (e-mail, messaggistica istantanea, blog, ecc.) favoriscono il cosiddetto cyberbullismo e la  violazione  della privacy.
Il tutto verrà sviluppato in un incontro di circa 1 ora, con l’ausilio di brevi filmati che costituiranno occasione per un costruttivo confronto diretto con i ragazzi.

Ultimo aggiornamento

Martedi 28 Luglio 2020